inbavagliati

“Imbavagliati” è alla IV Edizione e Umberto 1916 da sempre sostiene il Festiva Internazionale del giornalismo Civile

settembre 18th, 2018

Umberto 1916 è partner della quarta edizione di “Imbavagliati“, il Festival Internazionale di Giornalismo Civile che da anni dà voce ai reporter che sfidano l’omertà, i regimi e le guerre, per poter narrare con oggettività la verità di quanto accade nel mondo.

Il Festival si svolgerà dal 20 al 26 Settembre al PAN | Palazzo delle Arti Napoli, in via dei Mille, 60. Il festival, ideato e diretto da Désirée Klain, è stato promosso dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Napoli e dalla Fondazione Polis della Regione Campania per le vittime innocenti della criminalità e i beni confiscati alla camorra. La scelta del PAN è fortemente simbolica perché qui è custodita la Mehari di Giancarlo Siani, il giornalista napoletano assassinato dalla camorra nel 1985 e divenuto negli anni il simbolo dell’iniziativa per la libertà di stampa.

Mauro-Biani-siani-regeni

Con lo slogan “Chi dimentica diventa colpevole” si rinnova da Imbavagliati l’appello per chiedere verità e giustizia per Giulio Regeni ed Ilaria Alpi.

Il testimonial d’eccezione di questa IV edizione sarà Giuseppe Fiorello, che all’interno del Festival terrà incontro “Mai più soli!” . Il tema di questa IV edizione è “Figli di un’informazione minore“, ovvero, giornalisti che sono stato di fatto perseguitati per aver commesso un unico crimine: dire la verità. Durante il Festival si alteranno diversi giornalisti/testimoni dalla Cina, Pakistan, Africa, Malta e Uzbekistan. Oltre a questi importanti protagosti, saranno presenti anche i blogger nazionali ed internazionali, in quanto figure che non godono delle tutele riservate al mondo del giornalismo, ma che spesso possono finire nel mirino di governi e malavita a causa del loro mestiere di scrittori di notizie dall’alto potenziale virale.

L’inaugurazione del Festival si terrà al Pan il 20 settembre alle ore 18 con due mostre. La prima sarà incentrata su più di 100 splendidi scatti del vincitore del World Press PhotoAlfred Yaghobzadeh per Imbavagliati/ Faces of War”, a cura di Stefano Renna. La seconda mostra “Scatti della memoria” riguarderà i volti più celebri della della fotografia napoletana e sarà curata da  Stefano Renna, Sergio Siano e Gaetano e Antonella Castanò.

Imbavagliati, inoltre, ospiterà tre dei più affermati disegnatori e autori satirici italiani: Stefano DisegniFabio Magnasciutti, e Riccardo Marassi che realizzeranno schizzi “in diretta” con un focus sulle tematiche affrontate durante gli incontri.

CARIA

Caria

 

Accanto alla Mehari di Giancarlo Siani la mostra di Greta Bartolini “14 – per chi lotta”, una foto intervista dedicata alla giornalista sotto scorta Federica Angeli, a cura dell’Associazione “Studenti Contro la Camorra”.

La manifestazione si chiuderà il 26 settembre con la presentazione dei finalisti del prestigioso Premio Roberto Morrione, in una giornata in cui avranno luogo una serie di importanti work-shop sul giornalismo di inchiesta.

Per scoprire in maniera più approfondita il programma della IV Edizione di “Imbavagliati” rimandiamo al PROGRAMMA presente sul sito ufficiale del Festival. Umberto da sempre sostiene l’arte in tutte le sue espressioni ed è a fianco di chi da sempre sceglie di raccontare la verità.

Tags: , , , , ,

Free web counter