in-nova studio

In-Nova Umberto: una sfida vincente tra modernità e tradizione

ottobre 22nd, 2018

Da quando Umberto è stato fondato, nel lontano 1916, un patto tacito ha attraversato le generazioni dei Di Porzio, che si sono alternate nella sua gestione: prendersi cura dei propri clienti, per regalare loro un’esperienza enogastronomica unica, genuina e vera.

Se queste sono le premesse, allora si può affermare senza ombra di dubbio che lo spazio, in cui tale esperienza si consuma, diventa un elemento essenziale e non trascurabile. Infatti, è proprio lo spazio – curato nei minimi dettagli – a regalare la giusta “quadratura del cerchio”,  a far sì, cioè, che quella esperienza enogastronomica si trasformi per i nostri ospiti in un’esperienza enogastronomica sensoriale a 360 gradi.


La capacità di Umberto 1916 di resistere e riscrivere lo spazio che occupa da cento anni nel cuore del quartiere di Chiaia è legata da un lato ad una vera e propria devozione che la Famiglia Di Porzio ha nel restare radicata nella propria città natale e alla passione che da sempre esercita nello gestire questo antico ristorante, e dall’altro lato alle continue e nuove esigenze dei clienti, che da più di cento anni solcano l’uscio del nostro Ristorante.

L’innovazione degli spazi del Ristorante fino al 2016 ha seguito il flusso naturale delle cose, per venire incontro alle sempre nuove esigenze dei clienti e delle epoche, anziché essere figlia di un progetto architettonico di più ampio respiro. Ma nel 2016 qualcosa è cambiato…

 

Dal 2016 UMBERTO ha cambiato rotta: innovazione, progettualità e amore per i dettagli artigianali per raccontare una nuova temporalità del Ristorante


Durante l’anno in cui cadeva il nostro centenario, l’rchitetto Riccardo Teo di In-Nova Studio ha realizzato per il Ristorante Umberto un lavoro di sintesi, quasi filologica, degli spazi esterni del nostro locale. Elementi decorativi, assolutamente innovativi, si coniugano in maniera armonica a materiali, come l’ottone ad esempio, che rievocano con semplicità e con molto gusto il passato del nostro ristorante centenario. La facciata di Umberto nel 2016 è stata totalmente rimodernata sulla base di una nuova narrazione architettonica che non rinnega il passato, ma lo inserisce in una nuova cornice descrittiva, più omogenea, più contemporanea e satura di elementi decorativi del tutto unici:


“Le porte, le soglie, le pensiline, le lampade, i marmi policromi e le insegne, con la loro linearità e materialità, parlano un unico linguaggio, che rievoca il tempo che fu con il lessico tipico della contemporaneità, in equilibrio sul filo sottile che unisce passato e futuro”. Riccardo Teo, In-Nova Studio

La targa esposta sulla facciata di Umberto è stata realizzata sapientemente da mani artigiane, guidate nei minimi dettagli dall’architetto Riccardo Teo di In-Nova Studio, che ha  saputo miscelare con cura  marmi di differente cromia e fattura. Il risultato rappresenta con stile la nuova anima di Umberto 1916.

Ma i lavori di ammodernamento sulla base di questa nuova linea concettuale non si sono certamente fermati qui. Quest’anno, sempre sotto il segno della contemporaneità, abbiamo realizzato la ristrutturazione dei servizi igienici e altri piccoli aggiusti degli interni. Abbiamo affiancato al pregiato calacatta gold, la più moderna tecnologia di tutto rilievo per offrire ai nostri clienti la migliore esperienza ristorativa di sempre.

 

Tags: , , , , , ,

Free web counter