fbpx

Il nuovo menu di Umberto 1916

Novembre 9th, 2021
Disponibile il nuovo menu Invernale di Umberto 1916

Con l’arrivo dei mesi più freddi, cambia il menu alla carta di Umberto 1916!
Seguendo come sempre la stagionalità dei prodotti, abbiamo selezionato nuovi piatti e nuove pizze da farvi provare.

Negli entrée ecco che si fa spazio una calda novità: parliamo della vellutata di zucca e patate con crostini e fonduta di pecorino.
Un lieto ritorno a menu, a gran voce perché uno dei piatti preferiti dei nostri clienti, è anche il Crudo di salmone marinato in sale marino e zucchero, con zucchine, capperi e senape.

Passando ai primi, la novità più importante è il “Piatto del mercato” un’opzione già presente a menu ma che sarà potenziata con un piatto diverso ogni settimana, sempre secondo la disponibilità dei prodotti che troviamo al mercato.

Restano confermatissimi a menu due piatti cult delle cucine di Umberto: la gli “Ziti alla Genovese” ed i “Paccheri d”o Treddeta” ai quali farà compagnia anche la novità della “Mescafrancesca”, cioè pasta mista, patate, salsiccia rossa di Castelpoto (Presidio SlowFood) e provola d’Agerola.

Venendo ai secondi, oltre al ritorno a menu del “Baccalà alla Napoletana” una tipicità invernale tutta partenopea e del “Calamaro ripieno”, grande risalto viene dato anche alla carne con il “Taglio di carne del
mercato del giorno”
: ogni settimana un taglio diverso da cuocere alla griglia, secondo la disponibilità del mercato.

Tra le pizze veraci, disponibili sempre anche con impasto senza glutine grazie alla nostra certificazione AIC, troviamo la nuova “Rosa e Pistacchio”: la quotidiana ricerca delle migliori materie prime, ci ha portato ad introdurre la nostra versione della “Mortadella e pistacchi” che realizziamo con mortadella di maiale nero casertano, provola di Agerola, pistacchi e ‘stracciata’ di Mozzarella di Bufala Campana DOP.

Ritorna a menu tra le pizze veraci, realizzate con impasto al Lievito Madre naturale, anche la “Torzella” con provola di Agerola, torzelle del
Vesuvio (varietà di cavolo più antico del bacino mediterraneo, Presidio SlowFood), pomodorini confit e scaglie di pecorino Romano.

 


Tags: , ,